Home | Chi sono | Contattami
 

Progr. lineare

Delphi
 
Componenti
  Database
 
Miei articoli

Windows

Miei articoli 

 

Gestione della Cache DNS in Windows XP

 

I risultati delle interrogazioni DNS (sia quelli con successo sia quelli con insuccesso) vengono memorizzati in locale nella cosidetta "resolve cache". Prima di eseguire una interrogazione su un DNS server remoto per dedurre l' IP corrispondente ad un dominio, Windows XP controlla nella "resolve cache" e, se l' informazione è già presente si evita quindi di eseguire un interrogazione in remoto con conseguente miglioramento delle performance. I dati inseriti in cache vi permangono per un dato periodo di tempo (di default 24 ore per quelle positive e 5 minuti per quelle negative. La presenza di un risultato negativo compromette il collegamento per tutto il periodo di permanenza di tale risultato nella cache. Per disabilitare l' inserimento di risultati negativi nella cache si può azzerare il loro tempo di permanenza

[HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\Dnscache\Parameters]
"NegativeCacheTime"=
dword:00000000

Per controllare invece il tempo di permanenza dei risultati positivi

[HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\Dnscache\Parameters]
"MaxCacheEntryTtlLimit"=
dword:<tempo in secondi>

N.B. per azzerare la cache: ipconfig /flushdns, mentre per visualizzare il contenuto della cache: ipconfig /displaydns
 

 

Elenco tips di registro
 

 

 
 
 
Your Ad Here